PVNMTT




16 dicembre 2015

La grande mappa delle pagine complottiste su Facebook

Ho iniziato a interessarmi di grafi di recente quando ho visto un'analisi della blogosfera italiana fatta da Vincenzo Cosenza.

Questo è un esempio di grafo non molto complesso

Quello che segue è il mio primo esperimento in questo particolare ramo della Data visualization (la trasmissione delle informazioni in modo chiaro ed efficiente attraverso grafici o tabelle). [4]

Il complottismo non è un fenomeno nuovo, ma con l'arrivo di Internet ha trovato un nuovo terreno di coltura e un poderoso strumento di diffusione, a tal punto che è diventato difficile passare una giornata senza imbattersi in questo genere di informazioni. [1]

Ho scelto di parlare di pagine complottiste e di disinformazione perché, con la loro struttura fortemente decentrata e la loro assurda varietà di argomenti, costuiscono una galassia che si presta benissimo ad essere analizzata con un grafo – ovvero una mappa.

Creazione del grafo

Per realizzare la mappa, ho utilizzato due strumenti liberamente reperibili su Internet. Il primo è Netvizz, un crawler, cioè un programma che partendo da una pagina ricostruisce tutti i link associati e li elenca in una tabella che puoi rielaborare. Gephi, invece, è un programma open-source con cui si costruiscono i grafi e che permette di visualizzare dati complessi in modo comprensibile.

Come punto di partenza ho scelto 15 pagine di Facebook di carattere complottista che secondo me sono tra le più note e interessanti. Scie chimiche, Nuovo Ordine Mondiale, comitati anti-vaccini... più alcune per qualche altro argomento.

Le pagine facebook da cui sono partito:
Attivo.tv, Associazione Comilva (antivaccini), Contro la massoneria e gli illuminati, Coscienza sveglia, Cose che nessuno vi dirà, CSSC - cieli senza scie chimiche, Giuseppe Povia, Il dio alieno, Io odio i disinformatori, Killuminati soldiers, Koenig mb Koenig, Libera informazione, Movimento anti NWO, Neovitruvian, Rothschild la bestia che domina il mondo, Scie chimiche avvelenamento globale, Stop alle scie chimiche.








Con Netvizz ho estrapolato i nomi di tutte le pagine FB a cui queste pagine hanno messo "mi piace" e con Gephi ho incrociato i dati e costruito la mappa.

Il risultato è un grafo enorme, che conta 9 cluster, 2612 nodi e 22879 collegamenti.

Come leggere il grafo

Ogni cerchio, detto nodo, rappresenta una pagina su Facebook. Quando due nodi sono uniti con un collegamento significa che una di quelle due pagine ha messo "mi piace" all'altra, ma non è indicato il verso della relazione, ovvero non è possibile vedere quale delle due pagine a fatto "mi piace" (o se la relazione è reciproca).

Ogni collegamento tra i nodi è come un elastico, per questo le pagine con gusti simili (in termini di pagine piaciute) si ritrovano tutte vicine. Al contrario, le pagine che hanno poco o niente in comune sono distanti tra loro.

La dimensione dipende da un parametro chiamato authority e che rappresenta il numero di like ricevuti dalle altre pagine del grafo. Più un nodo è grosso e maggiori sono i like ricevuti e dunque la sua "autorevolezza". Approfondimento: [2]

I colori sono stati attribuiti automaticamente dal software e ci permettono di individuare i cluster, ovvero dei gruppi di pagine affini tra loro. Ad esempio, tutte le pagine riguardanti le scie chimiche sono colorate di azzurro.


Detto questo, ecco la mappa:





Mappa delle pagine complottiste su facebook


Osservazioni

Come possiamo vedere, la galassia della disinformazione è estremamente variegata: si va dalle sfottutissime scie chimiche (la loro posizione marginale mi fa pensare che pure tra i complottisti siano in pochi a credere a una cosa del genere) ai movimenti anti-vaccini, passando attraverso tutto un vivace campionario di stupidità umana.

Alcune meraviglie:
L'alimentazione e gli Illuminati
PSICOALIMENTARSI E CURARSI NATURALMENTE
Io odio i disinformatori di merda
Comitato sardo scie chimiche
Comunisti contro il femminismo misantrico
Io dico no a massoneria e sionismo
NO!!! Scie chimiche in Italia!!!BASTA!!!
No agli ILLUMINATI No alla MASSONERIA  SI A DIO
No al satanismo
NO AL MICROCHIP! (SOTTOCUTANEO)
No all'estinzione della civiltà
No alla psichiatria No agli psicofarmaci
Ho incontrato Dio ma la camicia di forza mi ha impedito di abbracciarlo
Lo sciamano della luce
Revolutionary Fuck Illuminati
Avvistamenti di creature mitologiche
LA VERGOGNA DEI VACCINI MORTALI SOMMINISTRATI AI MILITARI
Alza La testa COGLIONE
Fuori Di Matrix energia free vegetarianismo ufologia spiritualita nwo ecc
vogliamo i Parlamentari in carcere per alto tradimento al Popolo Italiano















Devo sottolineare che, pur essendo partito da un piccolo gruppo di pagine puramente complottiste, la rete si è automaticamente allargata fino ad includere pagine di informazione populista, razzista e antidemocratica, spacciatori di bufale e pseudoscienza, propinatori di clickbait, ecc.

killuminati
Un tipico post sulla pagina "Killuminati Soldiers"

Naturalmente non tutto quello che compare nella mappa è da ricondurre all'ambiente della disinformazione: molte pagine, come quella di Emergency, sono presenti solo perché hanno ricevuto dei like da alcune pagine di pseudo giornalismo.

In alcuni casi, una rapida ricerca su Google può aiutarci a capire come mai alcuni personaggi famosi sono finiti nella mappa. Ad esempio, perché ben quattro pagine legate alle scie chimiche hanno messo "mi piace" a Piero Pelù?

La risposta è in questo video di trenta secondi:



Insomma, in alcuni casi basta una singola dichiarazione per finire invischiati nella rete delle pagine complottiste.

Versione interattiva

Il grafo in alto, per quanto sia esteticamente molto bello, non ci permette di  osservare alcuni dettagli. Ad esempio, a chi si collega una determinata pagina? Quali sono i collegamenti in entrata e quali in uscita?

Per me una splendida visualizzazione di dati è inutile, se non mi permette di analizzare quei dati. Perciò ho deciso di pubblicare anche una versione navigabile e interattiva del grafo.



Due parole sulla mappa interattiva

Spostando il mouse su un nodo della mappa interattiva possiamo evidenziare le pagine che sono direttamente collegate con quel nodo (cioè quelle che hanno messo o ricevuto "mi piace").
Se facciamo click, sulla destra compare una barra interessante (vedi immagine sotto) dove possiamo analizzare nel dettaglio i diversi tipi di collegamenti. Questi possono essere reciproci (mutual), in entrata (incoming) e in uscita (outgoing).

Ad esempio, nell'immagine sottostante possiamo vedere che la pagina "2012 e la Cospirazione Globale" (freccia nera) ha 6 collegamenti reciproci, ha ricevuto 7 "mi piace" da altre pagine e ha messo "mi piace" a 25 ulteriori pagine.

spiegazione grafo interattivo
Esempio di utilizzo della mappa navigabile

Dataset

Se volete divertirvi anche voi con Gephi, qui trovate i dati che ho utilizzato per costruire il grafo (download).





Note

[1] Mi rendo conto che sto usando le parole "complottismo" e "disinformazione" in maniera un po' vaga e imprecisa. Quello a cui mi riferisco, in questo articolo, non sono soltanto le teorie del complotto in senso stretto, ma anche quell'insieme di contenuti falsi o infondati che vengono diffusi quotidianamente su Internet (bufale, articoli pseudo scientifici o di pseudo politica...).

[2] Una delle cose che mi interessava di più mentre realizzavo questa mappa era mostrare quali sono le più potenti ed influenti pagine che diffondono disinformazione su Facebook. Ma come tradurre questo concetto in un dato visibile?

Per farlo, inizialmente avevo pensato di collegare la dimensione dei nodi al numero di like degli utenti sulla pagina. Maggiori sono le persone che seguono una pagina e maggiore è la diffusione dei suoi contenuti. Tuttavia c'era qualcosa che non andava bene: usando questo criterio, i nodi più visibili sulla mappa erano pagine con milioni di like ma che non hanno niente a che vedere con il complottismo (ad esempio, il quotidiano Repubblica o la pagina di Roberto Saviano).

Ho risolto questo problema utilizzando il concetto di authority, per cui i nodi più importanti sono quelli che hanno ricevuto più like dalle altre pagine della mappa. L'intuizione si è rivelata corretta: se a tante pagine complottiste piace una pagina, è probabile che quella pagina sia un'influente pagina complottista.
Una pagina complottista con un alto indice di authority non solo riesce a raggiungere con i suoi contenuti gli utenti che la seguono, ma anche un gran numero di altre pagine, le quali a loro volta possono condividere tali contenuti raggiungendo un numero ancora più grande di utenti (generando la cosidetta "valanga di spazzatura").

Top 10 delle pagine con il più alto indice di authority:
Informare Per Resistere (198 like da altre pagine / 730k like utenti)
INFORMAZIONE LIBERA (162 like da altre pagine / 1600k like utenti)
Lo sai (155 like da altre pagine / 150k like utenti)
Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com (145 like da altre pagine / 1000k like utenti) [3]
greenMe.it: sarò buon* con la Terra (118 like da altre pagine / 460k like utenti)
Il Fatto Quotidiano (113 like da altre pagine / 1750k like utenti)
STOP ALLE SCIE CHIMICHE (105 like da altre pagine / 28k like utenti)
Coscienza Sveglia (86 like da altre pagine / 26k like utenti)
Lo Sai Chemtrails (86 like da altre pagine / 6k like utenti)
L'olocausto animale (83 like da altre pagine / 40k like utenti)

Queste pagine costituiscono di fatto  la spina dorsale della rete di pagine mostrate nel grafo ed i contenuti che diffondono possono raggiungere facilmente decine, se non centinaia, di migliaia di persone.

















[3] Esatto, questa pagina ha 1 milione di iscritti...

         
                                                      

[4] Una precisazione: non voglio che consideriate questo articolo come uno studio serio. Si tratta semplicemente di una mappa che ho realizzato per divertimento e per imparare a usare Gephi. Le osservazioni presenti nell'articolo sono opinioni personali che non hanno la pretesa di rappresentare alcuna verità.

Alcuni mi hanno chiesto che senso abbia questa mappa. Nessuno. La mappa è basata su dei dati e i dati non hanno senso intrinseco. Volendo ci si possono costruire ragionamenti, e secondo me questa mappa contiene degli spunti interessanti.







Newsletter


Se ti piace questo sito e vuoi essere avvisato quando pubblico nuovi contenuti, allora iscriviti alla newsletter!

powered by TinyLetter





Licenza Creative CommonsQuest'opera di Matteo Pavanati è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.






© 2015 Matteo Pavanati | pavanati.matteo@gmail.com